racconti cuckold bisex sensazioni cuckold

1361
Share
Copy the link

racconti cuckold bisex

racconti cuckold bisex trascorsero due settimane dall’esperienza all’agriturismo quando mia moglie mi avverti’ che il giovedi’ successivo sarebbe uscita a cena con un collega.cercai di saperne di piu’,ma lei mi blocco’ : non so a che ora rientrero’ perche’ non so se ci sara’ un dopocena,concluse con un sorrisetto malizioso.quella sera si vesti’ in modo sobrio :tailleur nero,tacchi alti come al solito,perizoma ed autoreggenti,come sempre del resto.pensai,quasi con delusione, che avrebbe solo cenato col suo amico.nonostante questa convinzione,il fatto che lei avesse deciso autonomamente di uscire con un altro da sola e che aveva solo ipotizzato un dopocena, mi dava un misto di sottile gelosia ed intima eccitazione.mangiai qualcosa,un po’ di tv e poi a letto.pensavo di leggere,ma non riuscivo a concentrarmi ed intanto il tempo passava.mia moglie rientro’ all’una e notai che era veramente attraente e che aveva un’aria assolutamente tranquilla.tutto bene?le chiesi trepidante.come se non mi avesse neanche sentito : mettiti nudo e stenditi sul letto, mi intimo’ tirandosi su’ la gonna.tolse il perizoma ,si sedette col culo sulla mia faccia,si allargo’ con gli indici le grandi labbra e portandomi la fica aperta a livello della bocca mi ordino’ :lecca bene tutto,ho conservato per te la sborra che il mio amico mi ha appena spruzzato chiavandomi in macchina qui’ vicino.eseguii come un automa e per la prima volta provai il gusto un po’ acre della sborra di un uomo,un uomo che aveva scopato appena qualche minuto prima mia moglie.mentre leccavo ed ingoiavo lei si chino’ un po’ in avanti per prendere il mio cazzo in mano :ma guarda come ce lo ha duro sto pervertito e come lo eccita sapere che la moglie si fa stantuffare!io continuavo a leccare mentre lei me lo menava con sempre maggior velocita’ gridando :ti piace gustare lo sperma di un uomo eh porco!pensa hai avuto anche il privilegio di berlo direttamente dalla fica della tua donna,aggiunse accelerando lo scappellamento, portandomi allo spasimo e facendomi gettar fuori tutto quanto avevo nei coglioni.vedo che hai cominciato a gradire quello che il tuo ruolo di cornuto ti passa pertanto ho deciso di invitare il mio collega per domenica sera a cena da noi cosi’ potrai conoscere chi mi ha chiavato e potrai assistere in diretta da vicino alla mia monta.era chiaro che non aspettava il mio assenzo perche’ ormai,con la mia tacita approvazione,era lei che stabiliva tempi e modi della nostra vita sessuale.come convenuto,la domenica racconti erotici sera il suo amico venne a casa : distinto,alto elegante.bacio’ manuela sulle guance quindi saluto’ me con una energica stretta di mano.finito di mangiare,mia moglie prese l’ospite per mano e si avvio’ verso la nostra camera da letto e rivolgendosi a me che li guardavo perplesso mi fa : amore vieni anche tu vedrai che ci divertiremo.

racconti cuckold bisex

ci spogliammo e quando fummo completamente nudi,manuela si mise pancia all’aria al centro del lettone e noi ai due latimi prese per la nuca avvicinando a se la mia testa :succhiami le tette finche’ i capezzoli saranno ben dritti e poi leccami la fica finche’ non saro’ pronta a prendere il suo cazzone disse guardando il collega che si scappellava lentamente la considerevole nerchia.dovetti succhiare poco perche’ alla troia, gia’ eccitata,i capezzoli in breve diventarono durissimi.allora mi prese la testa e se la porto’ tra le cosce allargandole al massimo per consentirmi un efficace lavoro di lingua sul clitoride ed in profondita’.quando il desiderio comincio’ a crescere,mi scanso’ bruscamente cosi’ da lasciar libero il campo al suo amante.lui le pianto’ il cazzo nella fica turgida scopandola con una energia sempre piu’crescente.io ero a pochi centimetri,completamente rapito e col cazzo ferreo nell’ammirare mia moglie stantuffata da un altro ,sentirla emettere gemiti ogni volta che il cazzo affondava in lei.le baciavo il viso,le accarezzavo le tette e mi sentivo totalmente ed incredibilmente racconti eros 69 appagato nel vedere la mia donna farsi sbattere senza ritegno avendo almeno tre orgasmi prima di essere inondata dagli schizzi dell’altro.infine lui si scosto’,lei mi fece stendere supino sul letto,si accovaccio’ all’altezza del mio viso e mi ordino’ di aprire la bocca,con le dita allargo’ le grandi labbra,contrasse i muscoli cosi’ da farmi cadere in bocca lo sperma del suo amante.ingoia cornuto,mi disse,senti come e’ caldo e che buon sapore ha il suo sperma mischiato al nettare del mio godimento.quando questo fini’ di scolare,si infilo’ l’indice ed il medio nella passera a mo’ di cucchiaio,prelevo’ la sborra residua e mi diede infine le due dita da succhiare.passarono tre settimane senza mai parlare di sesso e senza farne.io mi rendevo conto che piu’ che scoparla desideravo ardentemente ammirarla con un altro uomo o anche solo immaginarla a far la troia,lei a sua volta non mi ha mai cercato manifestando totale freddezza nei miei confronti.una domenica pomeriggio la trovai a girovagare su internet soffermandosi sui siti specializzati in single che volevano incontrare singole o coppie.trovato nulla?le chiesi con malcelato interesse e lei : ho selezionato tre giovani,due bianchi e uno di colore, ben fatti e molto dotati,in specie quest’ultimo.ho il telefono,domani lo chiamo e prendo un caffe’ con lui per conoscerlo di persona,se e’ ok lo invito a casa per sabato sera.questa sua racconti cuckold italiani sicurezza,questo modo autonomo ed autoritario di fare mi irritava,ingelosiva ma mi metteva anche uno stato di eccitazione che alla fine puntualmente prendeva il sopravvento.l’indomani,volutamente,lo chiamo’ in mia presenza dandogli un appuntamento per conoscersi di persona e nel salutarlo con civetteria ma anche con molta troiaggine guardandomi fissa gli disse :se la tua simpatia e’ pari al tuo pene credo che diverremo molto ma molto amici e ne sara’ contento anche il mio maritino guardone.

Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.